Streptosil Neomicina: quando usare e non usare la pomata

Streptosil con Neomicina è un medicinale da applicare sulla pelle per combattere le infezioni cutanee superficiali. Acquistabile in diverse formulazioni, in pomata o in polvere, è consigliata per adulti e bambini.

In quest'articolo vedremo nello specifico quando usare Streptosil con Neomicina e in quali casi è meglio evitare l'uso del farmaco per ostacolare la comparsa di effetti collaterali indesiderati.

Streptosil con Neomicina: quando usarlo?

Streptosil è un farmaco da banco per uso topico indicato per il trattamento d'infezioni superficiali della pelle. Applicato sulla cute, svolge una preziosa azione protettiva che difende la pelle e le lesioni cutanee dalle infezioni e accelera il processo di cicatrizzazione. La sua efficacia è dovuta all'attività combinata di due principi attivi: Neomicina solfato e Solfatiazolo.

La Neomicina solfato è un antibiotico appartenente alla categoria degli aminoglicosidi, il Solfatiazolo invece è un antibatterico che appartiene alla famiglia dei sulfamidici. L'associazione di questi due elementi permette al farmaco Streptosil di contrastare la proliferazione batterica attraverso l'inibizione della sintesi proteica batterica e della replicazione genomica, dando origine alle sue note proprietà terapeutiche.

Nello specifico, quando si usa Streptosil e quali malattie può curare?

Sia la formulazione in crema sia quella in polvere, se applicate correttamente, è in grado di esercitare la sua azione antibatterica in caso di:

  1. Follicolite (infezione batterica del follicolo pilifero che può portare alla perdita definitiva del pelo);
  2. Foruncolosi (infiammazione della pelle caratterizzata dalla presenza di foruncoli che coinvolge il follicolo pilifero e il tessuto circostante);
  3. Ferite da piccole ustioni;
  4. Ferite infette.

Quando è meglio non usare Streptosil con Neomicina

Per non incorrere in spiacevoli effetti collaterali e fare in modo che l'utilizzo del farmaco risulti totalmente sicuro, è importante conoscere in quali situazioni è sconsigliato l'uso.

A tal proposito, devi sapere che è consigliato non usare Streptosil nei seguenti casi:

  • In prossimità degli occhi;
  • Per curare le infezioni all'orecchio;
  • Se sei allergico/a ai principi attivi (Neomicina solfato e solfa tiazolo) o ad altre sostanze presenti nel farmaco;
  • In presenza d'infezioni secondarie della pelle, ossia quelle sviluppate su lesioni cutanee già presenti;
  • In presenza di ustioni particolarmente estese;
  • Se soffri di ulcera varicosa, detta anche ulcera trofica o da stasi, lesione della pelle causata da una compromessa circolazione sanguigna;
  • In tutte le condizioni che favoriscono l'assorbimento di Neomicina.

Oltre ciò, non sono da sottovalutare le eventuali complicazioni derivanti dall'applicazione del farmaco in quantità elevata e per lunghi periodi. Infatti, un uso prolungato di Streptosil potrebbe dar origine a problemi ai reni e agli occhi e favorire la comparsa di ceppi batterici resistenti all'attività del farmaco.

Durante la gravidanza o nel periodo dell'allattamento la somministrazione del medicinale dovrebbe avvenire sotto il diretto controllo del medico e solo nei casi in quest'ultimo lo ritenga realmente necessario. Perciò, se sei in dolce attesa o stai allattando con latte materno, contatta il tuo medico di fiducia prima di utilizzare il farmaco. Lo stesso discorso è valido per i bambini al di sotto dei 3 anni.

Streptosil Neomicina unguento o in polvere: come applicarli

Streptosil con Neomicina si può acquistare principalmente in due formulazioni: sotto forma di pomata o polvere antibiotica.

Streptosil polvere

Se il medico o il farmacista ti ha consigliato Streptosil unguento per il trattamento d'infezioni batteriche cutanee superficiali, devi applicare una piccola quantità di pomata sulla zona colpita per circa 2 o 3 volte al giorno. Sebbene non siano stati segnalati sintomi particolari riconducibili all'assunzione di una dose eccessiva di farmaco, è comunque consigliato evitare il sovradosaggio.

Nel caso in cui dovessi utilizzare Streptosil polvere antibiotica cutanea, spruzza una piccola quantità di polvere sulla zona interessata e coprila con una garza sterile, in questo modo eviterai che il farmaco si disperda. Anche in questo caso è importante non esagerare con le dosi e applicare la quantità minima indispensabile di polvere per permettere al farmaco di agire in maniera rapida ed efficace.

Streptosil con Neomicina: interazioni ed effetti collaterali

Sebbene non sempre accada, anche Streptosil potrebbe causare spiacevoli effetti collaterali.

Alcune sostanze presenti nella formulazione potrebbe generare eventuali reazioni allergiche locali o generali che si manifestano tramite arrossamento, prurito e gonfiore. Nel caso in cui tali sintomi dovessero verificarsi, alla loro prima comparsa è necessario interrompere subito la cura e rivolgersi al medico.

È doveroso ricordare inoltre che un uso prolungato di Streptosil può favorire lo sviluppo di nuove infezioni causate da altri microrganismi patogeni resistenti alla terapia. Anche in questo caso è fondamentale sospendere il trattamento e consultare il medico curante.

Streptosil con Neomicina lo puoi facilmente acquistare online a prezzo scontato e senza l'obbligo di ricetta sul nostro shop. Ricordati che è importante mettere a riparo fin da subitola tua pelle e la ferita da batteri che possono causare un'eventuale infezione.

Lascia un Commento