Cosa mangiare in gravidanza evitando il fastidioso reflusso

Reflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco e nausea sono i disturbi intestinali più comuni in gravidanza.

Perché? La crescita progressiva dell'utero e il progesterone ostacolano la normale attività di stomaco e intestino, rallentano la digestione e causano la risalita dei succhi gastrici verso l'esofago dando origine alla sensazione di bruciore.

Dopo la nascita del bambino, il problema di solito si risolve in maniera spontanea. Ma cosa si può fare per combattere il reflusso durante i 9 mesi di gravidanza? Fare attenzione alla dieta evitando i cibi che aumentano l'acidità di stomaco e seguire i consigli che ti suggeriamo nel nostro articolo. Eccoli.

Reflusso in gravidanza: i primi sintomi

I sintomi del reflusso gastrico in gravidanza sono in sostanza gli stessi che può avvertire chiunque abbia a che fare con questo problema:

  • Pirosi retrosternale (bruciore di stomaco)
  • Nausea
  • Rigurgito acido
  • Mal di stomaco
  • Difficoltà nel deglutire
  • Dolori addominali
  • Sensazione di vuoto allo stomaco
  • Cattiva digestione

In alcuni casi, a questi fastidi si aggiungono altri disturbi extraesofagei come tosse cronica, faringite con o senza mal di gola, raucedine, laringite cronica, asma e difficoltà respiratorie, apnee notturne e alitosi.

Come combattere il reflusso in gravidanza

Una corretta alimentazione, l'aiuto di alcuni rimedi naturali e, quando reflusso, bruciore di stomaco e nausea diventano insopportabili l'assunzione di specifici farmaci da banco. Queste sono le soluzioni per eliminare il reflusso in gravidanza. Approfondiamo ciascuno di questi rimedi.

Reflusso in gravidanza: cosa mangiare?

Questa non è l'unica domanda da porsi quando si parla di dieta per combattere il reflusso gastrico in gravidanza.

Perché non è importante solo evitare i cibi che aumentano l'acidità di stomaco ma anche come si mangia. Per alleviare il reflusso quindi, si consiglia innanzitutto di seguire questi piccoli accorgimenti a tavola:

  • Evitare pasti troppo abbondanti
  • Mangiare spesso e poco durante la giornata
  • Mangiare lentamente masticando il cibo con cura
  • Non coricarsi subito dopo mangiato

Questi consigli, sempre validi per facilitare la digestione, lo sono ancor di più durante la gravidanza perché l'utero crescendo comprime lo stomaco e tende a spostarlo verso l'alto. Ciò, ostacola l'attività dello stomaco e rallenta il tempo di svuotamento gastrico causando il fastidioso reflusso. Inoltre, i cambiamenti ormonali tipici del periodo di gestazione influenzano anche la muscolatura dello stomaco, il quale si svuota più lentamente.

Maalox plus compresse masticabili

Per quanto riguarda i cibi da evitare in gravidanza per curare il reflusso, è necessario eliminare dalla dieta gli alimenti che aggravano l'acidità e il bruciore di stomaco. Questi sono:

• Cibi grassi, fritti e speziati

• Bevande gassate, caffè, tè, alcolici e succhi di frutta

• Cipolle, aglio, peperoni, pomodori, fagioli e piselli

• Agrumi e menta

• Cioccolato e chewin-gum

• Insaccati, carni e pesci grassi, formaggi stagionati

In linea generale, questi sono gli alimenti che potrebbero favorire il reflusso. Le persone però non sono tutti uguali, perciò è bene sempre prestare attenzione a ciò che si mangia quando si avverte il disturbo. In questo modo sarà più facile individuare gli alimenti che hanno causato il reflusso e modificare la propria alimentazione.

Rimedi contro il reflusso in gravidanza

Quando correggere l'alimentazione non basta a evitare il reflusso gastrico in gravidanza è il fastidio è troppo forte da sopportare, si può pensare di assumere un farmaco antiacido. Naturalmente sempre sotto la stretta supervisione del medico, soprattutto se si stanno assumendo contemporaneamente altri farmaci e il rischio d'interazione è alto.

Tisana limone zenzero capsule

Un antiacido che possono assumere anche le donne in gravidanza è Maalox Plus. Il noto farmaco da banco in compresse masticabili, oltre a ridurre l'acidità di stomaco attenua gonfiore intestinale, bruciori, meteorismo e mal di pancia. Anche in questo caso, è bene consultare il medico prima di prendere questo medicinale.

Maalox Plus lo trovi sul nostro sito nella sezione dedicata ai migliori rimedi contro i disturbi intestinali che puoi acquistare senza ricetta.

Rimedi naturali per alleviare il reflusso in gravidanza

Il reflusso gastrico e i bruciori di stomaco tipici della gravidanza si possono curare anche con l'aiuto di alcuni rimedi naturali. Non risolvono il problema in maniera definitiva ma senza dubbio danno una grossa mano ad attenuarlo se associati a una dieta adeguata.

Per combattere nausea e acidità di stomaco ad esempio può essere utile lo zenzero fresco o secco in polvere. Se può scegliere di mangiarlo subito dopo i pasti o consumarlo sotto forma d'infuso o tisana. Noi ti consigliamo la tisana zenzero e limone Jade, un gustoso infuso in capsule, facilissimo da preparare.

Una valida alternativa allo zenzero per ridurre l'acidità di stomaco e favorire la digestione è il decotto di malva e semi di finocchio. Questa bevanda agisce da antinfiammatorio naturale e protegge la mucosa gastrica.

Ottimi anche le tisane e gli estratti a base di liquirizia, camomilla o aloe.

Lascia un Commento