Come sconfiggere il problema della stitichezza

Sono circa 13 milioni gli italiani che soffrono di stitichezza. Non è quindi un problema così raro anzi, sono sempre di più le persone colpite da questo disturbo; ecco perché troviamo oggi, in circolazione, tantissimi rimedi efficaci che possono aiutare e donare sollievo.

Vediamo insieme quali sono le cause della stipsi e come affrontare il problema, a seconda della causa scatenante.

Cos'è la stitichezza?

Partiamo col dire che la stitichezza non è una malattia ma più un disturbo, un sintomo causato da un fattore scatenante. E' quindi una conseguenza che si sviluppa a livello intestinale.

Le persone colpite da questo disturbo lamentano difficoltà nell'evacuazione e diminuzione della frequenza.

I più colpiti sono gli anziani e le donne. Ciò che viene riferito da chi soffre di stipsi è la sensazione di ostruzione, di evacuazione incompleta e la presenza di feci dure.

Le cause del disturbo possono essere numerosissime ma, in assenza di una patologia specifica, si può parlare di stitichezza cronica dovuta a:

  • cattiva alimentazione
  • gravidanza
  • vita sedentaria
  • stress

Prima di procedere con la cura è necessario rivolgersi a un medico per indagare nello specifico e individuare la causa scatenante.

Cosa possiamo fare per ritrovare il benessere intestinale?

I consigli utili per chi si trova a dover fare i conti con questo disturbo sono principalmente di carattere comportamentale e alimentare...vediamoli insieme:

  1. non reprimere lo stimolo durante la giornata
  2. evitare, per quanto possibile, l'uso di lassativi
  3. andare in bagno sempre alla solita ora
  4. bere almeno 2 litri di acqua al giorno
  5. rilassarsi senza fare sforzi eccessivi, evitando di contrarre la muscolatura
  6. seguire una dieta ad alto contenuto di fibre (frutta, verdura e cereali)
  7. assumere probiotici, che facilitano i movimenti intestinali

Il fattore dieta non è da sottovalutare in quanto, l'assunzione regolare di fibre è indispensabile per combattere la stitichezza. Le fibre infatti, riescono a assorbire acqua rendendo le feci più morbide e voluminose. Accompagnare il tutto con un adeguato apporto di acqua non può che aiutare.

Risvegliamo l'intestino pigro con Buonerbe

Dalla ricerca Biosline nasce Buonerbe, la linea di integratori naturali a base di estratti vegetali tra cui senna, prugna, malva e fibra. Un mix specifico di sostanze attive in diverse formulazioni.

Benessere e regolarità sono la missione della linea Buonerbe.

  • Buonerbe Forte compresse: indicato in caso di intestino pigro. Favorisce il regolare transito intestinale con un'azione rapida ma non irritante. Disponibile nelle confezioni da 30 e 60 compresse.
  • Buonerbe Forte sciroppo: da utilizzare in caso di irregolarità intestinale. Dal gradevole gusto fruttato, è l'ideale per chi ha problemi a deglutire.
  • Buonerbe Forte Tisana: pensata per chi vuole dedicare del tempo al proprio benessere intestinale. A base di senna, frangula e malva.

Tutti i prodotti Buonerbe sono adatti a vegani, senza glutine e senza lattosio.

tag alt stitichezza

Lascia un Commento
Ottieni subito il 5% di sconto!!
Iscriviti alla nostra newsletter,
tieniti aggiornato sulle nostre offerte

Coupon: