Come riconoscere le infezioni batteriche della pelle

Le infezioni batteriche della pelle sono davvero numerose, le più comuni però, sono causate da due tipologie di batteri: lo Stafilococco e lo Streptococco.

Scopriamo quali sono le infezioni cutanee principali causate da questi piccoli organismi, come riconoscerle e la terapia più efficace per combatterle.

Infezioni batteriche cutanee: quali sono le più comuni e i loro sintomi?

Le infezioni batteriche della pelle nella maggior parte dei casi sono favorite da due batteri: lo stafilococco e lo streptococco. Le infezioni da stafilococco e streptococco possono essere contratte per contatto diretto e interessano in primo luogo gli strati superficiali della cute, in particolare in corrispondenza di tagli, ferite, abrasioni e perfino una puntura d'insetto. In alcuni casi tali infezioni possono aggravarsi ed espandersi sino a intaccare altri organi tra cui il cuore, sangue (setticemia) e i polmoni.

Vediamo quali sono le infezioni batteriche più comuni che possono colpire la cute.

Erisipela

L'Erisipela è un'infezione acuta della cute che può colpire qualsiasi soggetto ma è diffusa soprattutto i neonati, i bambini e gli anziani. Causata principalmente dagli streptococchi di tipo A beta-emolitico, l'infezione si manifesta generalmente sulle gambe, sulle braccia e sul viso.

I sintomi che indicano la presenza dell'infezione sono:

  • Macchie rosse sulla pelle lisce, calde e dolorose al tatto
  • Febbre, talvolta anche alta
  • Mal di testa
  • Stanchezza generale
  • Bruciore locale
  • In alcuni casi: pustole, bolle, vesciche e prurito

Impetigine

L'impetigine è un'infezione contagiosa della pelle che interessa principalmente il volto e gli arti e può colpire sia gli adulti sia i bambini, questi ultimi soprattutto in età inferiore di 10 anni. La malattia si manifesta nella versione bollosa se causata dallo Stafilococco e nella versione non bollosa se generata dallo Streptococco. Spesso sono presenti entrambi i batteri nella zona infetta.

Ecco i sintomi che possono aiutarti a riconoscere l'impetigine:

Impetigine bollosa

  • Comparsa di chiazze rosse nella fase iniziale
  • Formazione di bolle e vescicole con pus
  • Lesioni e croste sottili
  • Talvolta prurito

Impetigine non bollosa

  • Vescicole circondate da eritema o pustole
  • Formazione di croste spesse giallo-brune a seguito della rottura delle bolle
  • Talvolta prurito

Follicolite

La follicolite si tratta di un'infezione dei follicoli piliferi di origine batterica a localizzazione annessiale superficiale causata in gran parte dei casi dallo Staphylococcus aureus. Può manifestarsi indistintamente negli uomini e nelle donne e, mentre nei primi è frequente soprattutto nella barba e nel cuoio capelluto, nelle seconde può presentarsi sulla pelle di braccia, gambe e glutei.

Sintomi principali:

  • Foruncoli rossi
  • Piccole pustole con pus
  • Cute arrossata e infiammata
  • Prurito
  • Dolore
  • Talvolta cicatrici

Foruncolo

La foruncolosi è una lesione cutanea di origine batterica più profonda rispetto alla follicolite, causata da un'infezione da Stafilococco. Infatti, l'infezione non interessa solamente il follicolo pilifero ma anche il tessuto circostante. Le zone coinvolte dalla foruncolosi in genere sono gli arti, il viso, il seno e i glutei.

Sintomi principali:

  • Presenza di noduli arrossati e gonfi
  • Formazione di pus
  • Dolore
  • Infiammazione
  • Talvolta febbre e ingrossamento dei linfonodi
  • Cicatrici dopo la guarigione delle lesioni

In presenza di un insieme di foruncoli raggruppati in un'unica area si parla di favo.

Terapia antibiotica per le infezioni batteriche cutanee

Nella maggior parte dei casi le infezioni batteriche superficiali della pelle non necessitano di terapie specifiche e guariscono spontaneamente. Tuttavia, soprattutto in caso d’infezioni più profonde e persistenti, per debellare completamente il batterio che l'ha originata, è necessaria una terapia antibiotica.

Streptosil polvere

Il medico dunque, per evitare il pericolo di complicazioni ben più gravi, dopo un'attenta analisi consiglierà la somministrazione di un antibiotico. Una cura antibiotica tempestiva, soprattutto negli ultimi tempi, si rivela fondamentale vista la notevole resistenza agli antibiotici sviluppata dai batteri come lo Streptococco.

Mentre nei casi più gravi si può ricorrere a una somministrazione del farmaco antibiotico per via endovenosa, per il trattamento d'infezioni batteriche della cute superficiali si possono utilizzare prodotti a uso topico sotto forma di creme o polveri.

Ad esempio, uno di questi è STREPTOSIL Polvere Cutanea, una polvere antibiotica cutanea realizzata appositamente per combattere le infezioni batteriche della pelle, in particolare la follicolite e la foruncolosi. Il farmaco svolge efficacemente la sua azione grazie all'antibiotico Neomicina solfato e il solfatiazolo che agisce da antibatterico.

 

Questo è uno dei farmaci antibiotici più utilizzati per cura delle infezioni batteriche della pelle. Se anche tu hai a che fare con una di queste patologie, rivolgiti subito al tuo medico di fiducia e inizia la terapia più adatta alle tue esigenze.

Lascia un Commento
Ottieni subito il 5% di sconto!!
Iscriviti alla nostra newsletter,
tieniti aggiornato sulle nostre offerte

Coupon: