Le cose che non sai sui disturbi alla cervicale

Il breve tratto della colonna vertebrale che noi tutti chiamiamo cervicale ha una notevole importanza: è responsabile di sorreggere il peso del capo e dare sostegno.

Cosa succede quando muscoli, ossa o articolazioni di questa zona vanno incontro a infiammazioni?

Leggi l'articolo per scoprire di più sul disturbo della cervicalgia!

Cosa si intende per infiammazione della cervicale?

La colonna vertebrale è suddivisa in quattro regioni: il sacro-coccige, la regione lombare, la regione toracica e la regione cervicale.  Quest'ultima è costituita da sette vertebre, che danno sostegno a collo e testa.

Quando si parla di cervicalgia, ci si riferisce al dolore localizzato in questa regione ed è uno dei disturbi più diffusi: si tratta di una infiammazione che colpisce le vertebre superiori. Le infiammazioni che coinvolgono quest’area possono riguardare le vertebre, le articolazioni o la muscolatura che le sorregge.

Per cervicale si intende un disturbo caratterizzato da un dolore che insorge all'altezza delle vertebre cervicali e che si acutizza durante il periodo invernale a causa delle basse temperature e delle malattie di stagione.

In sintesi, quando i muscoli sono troppo rigidi si stancano precocemente e vanno incontro a fenomeni di infiammazione.

Solitamente si risolve in modo spontaneo entro una settimana. Qualora il disturbo dovesse persistere è opportuno rivolgersi al proprio medico.

Le cause principali della cervicalgia

La cervicalgia può essere causata da svariati fattori; inquadrare cause e sintomi è importante per stabilire un trattamento efficace per donare sollievo e permettere la scomparsa del disturbo.

Ecco di seguito le principali cause, responsabili della cervicalgia.

  • Postura scorretta: questo può accadere a chi svolge un’attività che costringe a stare seduti per lungo tempo.
  • Sedentarietà: determina una perdita di tono muscolare e, i muscoli non allenati, non sostengono adeguatamente la colonna.
  • Traumi occasionali: come, per esempio, nel caso di infortuni o il classico colpo di frusta, comune soprattutto negli incidenti stradali.
  • Stress: determina una tensione muscolare eccessiva che rende più sensibile la regione a traumi e reazioni infiammatorie.
  • Disturbi come scoliosi, cifosi dorsale o lordosi lombare.
  • Malocclusione: si verifica quando le arcate dentali non si chiudono correttamente a bocca chiusa e causano tensioni e fastidi alla mandibola.
  • L'artrosi cervicale: è un disturbo degenerativo. Le cartilagini si consumano e le vertebre si avvicinano, dando luogo a compressioni della colonna.
  • Utilizzo eccessivo e non adeguato di dispositivi elettronici.
  • Fattori ambientali come umidità o freddo.
  • Condizioni del letto: si dovrebbero usare cuscini ortopedici e materassi che mantengano un allineamento fisiologico della colonna vertebrale.
  • Tabagismo: sembrerebbe essere connesso al rischio di infiammazione della cervicale per lo stress cellulare causato dalle sostanze.

Tipici sintomi da cervicalgia

Senza dubbio, il sintomo principale è il dolore al collo dato dal fatto che  i muscoli appaiono contratti e dolenti. Il dolore può essere di varia entità e può irradiarsi alla testa, alle spalle e alle braccia.

In base alla localizzazione del dolore, si possono distinguere tre categorie ditag alt cervicale dolori cervicali:

  • Cervicalgia vera e propria, in cui il dolore riguarda principalmente il collo ed è accompagnato da una rigidità muscolare e da una limitata mobilità della zona colpita.
  • Sindrome cervico-brachiale, nella quale i dolori tendono a irradiarsi alle spalle, alle braccia e talvolta alla mano. La comparsa di formicolii o sensibilità agli arti interessati è l’indizio di una compressione dei nervi cervicali.
  • Sindrome cervico-cefalica, che determina la comparsa di cefalea di tipo tensivo oppure emicrania, vertigini, disturbi alla vista o all’udito, nausea e vomito.

Nella maggior parte dei casi, i dolori non durano più di qualche giorno e raramente superano la settimana: regrediscono spontaneamente, oppure con l’ausilio di farmaci da banco. Se non trattati adeguatamente, però, i sintomi tendono a ripresentarsi con relativa facilità.

La localizzazione e la natura del dolore sono importanti per il medico specialista, un ortopedico o un fisiatra, attraverso gli  esami diagnostici: radiografia, TAC, risonanza magnetica o elettromiografia.

Cosa fare in caso di infiammazione alla cervicale

Uno stile di vita sano può aiutare nel trattamento e nella prevenzione della cervicalgia.

Fare sport o esercizio fisico costante aiuta a rafforzare i muscoli e le articolazioni del collo. Ridurre lo stress e i fattori che scatenano l’ansia inoltre, può essere un ulteriore aiuto. Imparare a rilassarsi è indispensabile per chi soffre di questo disturbo.

Per alleviare il dolore si può ricorrere ai farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) che placano l’infiammazione e riducono il dolore. Un’altra categoria di farmaci utilizzati sono i cortisonici, prescritti dal medico nei casi più gravi. Si possono assumere per via orale o tramite l’applicazione di pomate ad azione locale.

tag alt cervicale

La parte colpita va tenuta il più possibile a riposo, magari mediante l’applicazione di un collare ortopedico. Va prestata particolare attenzione alla postura, che andrebbe corretta per ridurre le tensioni e i carichi eccessivi sulle articolazioni del collo.

La fisioterapia, gli  esercizi di stretching e di rafforzamento muscolare, i massaggi o le manipolazioni possono aiutare a prevenire il disturbo. Gli effetti benefici di questi esercizi, col tempo, si faranno sentire a livello della regione cervicale.

Nei casi di infiammazione cervicale, la persona trae beneficio dal calore, che agisce come rilassante muscolare. L'effetto antidolorifico contribuisce a far recuperare rapidamente uno stato di benessere.

In questo caso possono aiutare i classici cerotti riscaldanti come le Fasce Autoadesive Riscaldanti Gibaud Thermo (qui), che troverai sul nostro sito a un prezzo scontato!

Lascia un Commento
Ottieni subito il 5% di sconto!!
Iscriviti alla nostra newsletter,
tieniti aggiornato sulle nostre offerte

Coupon: