Aiuto! Cosa bisogna fare per togliere il ciuccio?

Abbiamo trattato l'argomento ciuccio cercando di creare una guida pratica per mamme volta a cercare il miglior succhietto adatto alle esigenze del bambino. (Per leggere l'articolo clicca qui)

Ora vediamo insieme cosa fare quando arriva il momento di liberarsi di quest'oggetto che ha accompagnato il nostro piccolo fino ad ora.

Leggi l'articolo per scoprire di più.

Addio ciuccio!

Molte mamme si interrogano su quale sia il momento migliore o l'età giusta per togliere il ciuccio al proprio bambino.

Gli esperti concordano sul fatto che sarebbe bene ridurre l'uso del ciuccio già a partire dai 18 mesi  per poi eliminarlo definitivamente entro i 3 anni. Quest'arco di tempo permetterà alle mamme di scegliere la strategia giusta e dare al bambino il tempo necessario per potersene liberare senza difficoltà.tag alt ciuccio

Bisogna tener presente che il succhiotto è stato per molto tempo uno strumento di consolazione, rassicurante sia per il bambino sia per i genitori, che nel ciuccio vedono un oggetto "sicuro", pronto in qualsiasi momento a calmare i pianti e i nervosismi del piccolo.

Nel momento in cui si decide di eliminarlo dalla vita del piccolo è necessario che i genitori si armino di pazienza e siano pronti a confortare il bambino nei momenti in cui farà qualche capriccio. Bisogna essere irremovibili, non tornare indietro sulle proprie scelte e avere un atteggiamento affettuoso e comprensivo nei confronti del bambino.

Come possiamo però giustificare l'assenza del ciuccio? Vediamo insieme alcuni consigli utili per preparare il bambino all'idea di fare a meno del succhietto e liberarsi di questo compagno.

Scegliere la strategia migliore in base alle abitudini del bambino

Quando si decide di togliere il ciuccio dalla vita del bambino dobbiamo porci alcune domande per evitare drammi inutili e rendere questo momento il più semplice possibile.

Ecco alcune idee utili per affrontare questo momento.

  1. Di punto in bianco: adatto a neonati che non utilizzano il ciuccio tutto il giorno e lo usano solo in alcuni momenti della giornata come per esempio, prima ditag alt ciuccio addormentarsi. In questo caso i genitori devono colmare l'assenza del ciuccio magari concedendo qualche coccola in più al piccolo.
  2. Gradatamente: per bambini ossessionati dalla presenza del ciuccio. Iniziamo a limitare l'uso del succhietto a 2/3 momenti della giornata per poi passare al suo utilizzo solo per il momento della nanna e infine eliminarlo definitivamente. Armatevi di pazienza!

Si possono usare dei piccoli escamotage da mettere in atto per convincere il piccolo ad abbandonare il ciuccio. Ci può essere la fatina del ciuccio, che lo porta via in cambio di un regalino, si può rendere il ciuccio sgradevole (magari intingendolo con un pò di limone), o si può convincere il piccolo che ormai è diventato grande ed è arrivato il momento di regalare il succhietto a  un altro bambino.

Iniziamo col preparare il bambino all'idea magari da qualche giorno prima spiegandogli cosa succederà. E' bene coinvolgere in questa fase chiunque si occupi del bambino: genitori, parenti, baby-sitter, ecc.

Scegliere un momento di stallo: non stressare ulteriormente il bambino durante i periodi in cui ci sono altri cambiamenti come per esempio, l'inserimento a scuola, il passaggio dal pannolino al vasino o lo svezzamento. Una passo alla volta...un cambiamento alla volta!

Conseguenze dall'uso prolungato del ciuccio

Abbiamo già detto ce, dopo i 18 mesi, è meglio ridurre l'uso del ciuccio, e dopo i tre anni, eliminarlo del tutto. Alcuni esperti sono concordi sul fatto che il ciuccio fa male, o presenta molte controindicazioni se se ne fa un uso prolungato oltre i termini. Vediamo inseme i rischi che si possono correre:

  • malformazioni allo sviluppo della dentatura e del palato;
  • rischio di otite;
  • problemi di linguaggio, perché i bambini con il ciuccio sempre in bocca non imparano la corretta articolazione dei suoni.

Ora che abbiamo analizzato tutti i punti non ci resta altro che provare!

Visita la sezione del sito dedicata a mamme e bambini (qui) e segui la sezione "Consigli Farmacista" per rimanere sempre aggiornato. Ti aspettiamo!

Lascia un Commento
Ottieni subito il 5% di sconto!!
Iscriviti alla nostra newsletter,
tieniti aggiornato sulle nostre offerte

Coupon: